Minestra di cardi e topinambur

dalle ricette degli amici…


IMG_5001Ritorna Auretta con le sue saporite ricette vegetariane.

Il suo antipasto di topinambur ha avuto molto successo tra voi lettori del blog … per cui eccovi un’altra ricetta con le verdure che avete apprezzato!

Ingredienti

  • 700 g di cardo (meglio “gobbo”, cioè imbianchito)
  • 4 topinambur
  • succo di 1/2 limone
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di crema di riso
  • un litro di brodo vegetale
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 2 foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • noce moscata, sale e pepe

Mondare e pulire i cardi avendo cura di eliminare accuratamente i filamenti, tagliare a pezzetti di 1 cm e lessare al dente in acqua salata e acidulata per evitare l’inscurimento. Nel frattempo spellare i topinambur e affettarli, aggiungere ai cardi e continuare la cottura fino a quando le verdure siano cotte, quindi scolare.

In un tegame scaldare l’olio con l’aglio tritato, versare nel soffritto le verdure e l’alloro, fare rosolare alcuni minuti e quindi aggiungere il prezzemolo e il brodo, regolare di sale e proseguire la cottura per 30 minuti.

Sbattere le uova con un pizzico di sale e una abbondante macinata di pepe e noce moscata, aggiungere la crema di riso e il succo di limone, mescolare e versare nella zuppiera, versare sull’uovo la zuppa bollente, mescolare velocemente e servire subito.

Antipasto di topinambur sott’olio

Ricetta per un antipasto di topinambur, dalla cucina di Auretta.

IMG_4507Ingredienti

• 1 kg di topinambur
• 1/2 l di vino bianco secco
• 1/2 l di aceto di mele
• 2 spicchi d’aglio
• 3 cucchiai di prezzemolo tritato
• un cucchiaio di sale
• un cucchiaino di zucchero di canna
• 2 foglie di alloro
• 2 scalogni
• spezie a piacere
• olio di oliva e.v.
• peperoncino in polvere

Pulire e spellare i topinambur, affettarli con la mandolina e lasciarli immersi in acqua acidulata.

In una pentola versare l’aceto e il vino, mettere sul fuoco e aggiungere il sale, lo zucchero, l’alloro, lo scalogno, e le spezie racchiuse in una garza.
Quando avrà raggiunto l’ebollizione, abbassare la fiamma e far sobbollire per 10 minuti. Eliminare le spezie e gli aromi, riportare a bollore e versare i topinambur. Cuocere 5 minuti, scolare.

Far raffreddare, quindi asciugare i topinambur fra due canovacci, poi versare in una capiente ciotola assieme al prezzemolo, l’aglio schiacciato, una spolverata a piacere di peperoncino e poco olio. Mescolare accuratamente per fare aderire il condimento su ogni fetta.

Prendere dei vasetti di vetro ben sterilizzati, versare un cucchiaio di olio sul fondo di ciascuno e riempire con i topinambur conditi, avendo cura di premere bene ogni tanto per evitare le sacche d’aria, coprire di olio e sigillare.
Riporre in cantina al buio o in frigorifero e consumare dopo quindici giorni.

Se tenuti al fresco e al buio, si possono conservare alcuni mesi.