La danza dei germogli

IMG_6491

 

Dalla cucina…
Nella ci manda da Parigi la ricetta per un piatto di molluschi accompagnati da insoliti germogli…

Riso con germogli di soia, calamari e totani

Dall’atelier…
Luigi Simonetta ci regala invece un giocoso acquerello in cui danzano lievemente germogli di cipolla!

Pittore e incisore, Luigi Simonetta è nato a Pavia nel 1941 e vive tra Roma e Parigi.
Ha tenuto circa quindici mostre personali in varie località d’Italia ed ha partecipato a numerose collettive, in Italia e all’estero.
Opera nel campo della figurazione, elaborando immagini a sfondo sociale o fantastico che trovano origine e riscontro negli eventi e nei miti di ieri e di oggi.

web.tiscali.it/luigisimonetta

http://luigisimonetta.altervista.org/joomla

 

Riso con germogli di soia, calamari e totani

dalle ricette degli amici…


Improvvisazioni italo-orientali

IMG_6491 Ingredienti:

  • 250 gr di riso
  • 300 gr di germogli di soia freschi
  • 300 gr di totani e calamari piccoli
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • erbe aromatiche: aglio, origano, curcuma, pepe, zenzero fresco grattugiato
  • sale e olio

Cuocere a vapore i germogli di soia che devono rimanere croccantini; metterli da parte e con l’acqua rimasta cuocere il riso, scegliendo a piacere la modalità: lessandolo semplicemente o tipo pilaf con l’aggiunta di un po’ di olio.

Far rosolare i totani e i calamari tagliati a listarelle in una padella con un po’ di olio aromatizzato con l’aglio (da togliere o meno a seconda dei gusti) e tutte le altre erbe aromatiche, aggiungere il vino e proseguire per 10-15 minuti a fuoco lento e con il coperchio, in modo che si mantenga il liquido.

Ripassare in padella i germogli con un po’ di olio e origano, aggiungere il riso e rimescolare bene.
Servire il riso con i calamari in umido e la loro salsina.

(Acquerello di Luigi Simonetta)

Causa rellena con palta

dalla cucina di Paola…


Piatto freddo peruviano

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti per 4 persone

  • 4 patate medie
  • peperoncino in polvere
  • il succo di un limone
  • sale
  • 2-3 cucchiai di maionese di riso
  • una dozzina di gamberi
  • un avocado
  • una costa di sedano
  • 2 pomodori piccoli
  • qualche oliva nera
  • 2 uova sode

Lessare delle patate e schiacciarle calde. Unire peperoncino, sale, succo di limone e amalgamare bene. Far raffreddare.
Mescolare poi : maionese, gamberi scottati per 1 minuto in acqua bollente, sgusciati e tagliati a pezzetti, avocado sbucciato a dadini, una costa di sedano privata dei filamenti e tagliata a dadini, pomodori privati dei semi e della buccia.
Riempire stampini ben oliati alternando l’impasto di patate al preparato di cui sopra e mettere in frigo per mezza giornata.
Dopo averli sformati, decorare con olive nere e uova sode tagliate a fettine o a spicchi.

Crema di salmone fresco

 dalla cucina di Paola…


salvia e rosmarino

Ingredienti per 4 persone

  • 2 scalogni
  • 200 gr di salmone fresco
  • brandy
  • brodo vegetale
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • fecola di patate
  • sale e pepe
  • rosmarino, erba cipollina

Appassire in olio degli scalogni senza farli colorire, unire del salmone fresco a dadi e far insaporire sfumando con brandy. Coprire con brodo vegetale o di pesce allungato con un cucchiaio di concentrato di pomodoro, e cuocere coperto per 5 minuti.

Frullare il tutto e rimettere sul fuoco per regolare la densità della crema, unendo un cucchiaino di fecola disciolta in poca acqua fredda. Regolare di sale e pepe.

Saltare in padella per pochi minuti altri dadini di salmone con un ciuffetto di rosmarino e disporli al centro della crema cospargendo il tutto con erba cipollina sminuzzata.

Accompagnare con gallettine di mais tuffate nella crema.

Rotolini di spigola ripieni di cous-cous con salsa agretta

 dalla cucina di Paola…


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr di filetti di spigola
  • pasta d’acciughe
  • 120 gr circa di couscous di riso o mais
  • prezzemolo, aglio, peperoncino
  • sale e pepe
  • olio d’oliva e.v.
  • 2 pomodori rossi
  • una dozzina di pomodorini
  • una dozzina di cozze
  • vino bianco
  • un limone
  • fecola di patate

Battere delicatamente tra due fogli di pellicola trasparente (in modo da conferire loro una forma rettangolare) dei filetti spinati e spellati di spigola o di orata.
“Laccarli” all’interno con poca pasta di acciughe, peparli e riempirli con un cous-cous (di riso o mais) crudo, ma condito con prezzemolo, sale, pepe, olio, una falda di pomodoro rosso spellato, una cozza. Chiudere a rocchetto aiutandosi nell’avvolgerlo con una striscia di carta-forno bagnata in acqua e legata con spago.

Porre i rotolini in padella con olio, aglio, vino bianco, prezzemolo, pomodorini spaccati a metà, peperoncino, acqua (il tutto a freddo). Coprire con coperchio e cuocere per 8 minuti.

Salsa: al fondo di cottura, che andrà all’occorrenza allungato con brodo di pesce, unire un po’ di succo di limone, del prezzemolo fresco tritato, un po’ di fecola diluita in acqua fredda, un goccio d’olio d’oliva.

Disporre i rotolini di spigola nel piatto , coperti dalla salsa agretta.