Una buona insalata…

… alla maniera di Andrea

Beh, qualcuno potrebbe obiettare che non ci vuol nulla per fare un’insalata…invece l’esperienza, e i commenti degli amici, mi dicono che non è così.

E non parlo di insalate stravaganti, con ingredienti più o meno strampalati, ma della più banale delle insalate estive, con le classiche verdure di stagione!

Ecco quindi un utile vademecum per preparare un’insalata come si deve! Direttamente dalla penna di Andrea:

  1. Buone materie prime, ovviamente: fresche e croccanti
  2. Equilibrio di sapori ( e colori) : associare sapori amari (rughetta, ravanelli, sedano, radicchi rossi…) e dolci (lattughe, zucchine, finocchi…). Un esempio semplice : insalata di finocchi ed arance, che rispetta anche il punto 3 qui sotto
  3. Equilibrio di croccantezza ( i CRUNK!, come finocchi, ravanelli, sedano, radicchio, insalata iceberg…) e teneri (lattughe, rughetta, pomodori maturi)
  4. Tagliare di netto con un coltello tagliente ( e non ossidato: niente vecchi coltelli di ferro, né coltelli da tavola inox a seghetta, che strappano) ; mai strappare con le mani, ma solo tagliare col coltello, ovviamente dopo aver eliminato ogni foglia appassita o ossidata
  5. Pezzatura uniforme e giusta ( non troppo minuta: non è un trinciato da foraggio, diceva mia madre), né troppo grossa ( che è difficile maneggiare con la forchetta e che sbrodola condimento quando si mette in bocca)
  6. Rispettare il più possibile, quando si taglia, il verso delle fibre, in modo da ridurre al minimo i tagli delle cellule che provocano perdita di liquido e accelerano l’appassimento
  7. Condire prima con un acido (aceto o limone) per evitare l’ossidazione, e sale, poi con olio (solo di oliva e buono, naturalmente; per i raffinati il tipo e il sapore dell’olio vanno scelti per accompagnarsi bene con i sapori delle verdure); se si usa vinaigrette, emulsionarla bene e abbondare con l’acido (aceto o limone)
  8. Prepararla poco prima di condire, o almeno coprirla bene; servire subito dopo averla condita

E adesso sbizzarritevi con gli ingredienti!

Insalata di rape

 cuoche_aurettadalla cucina di Auretta…

 


Ingredienti

  • una per tipo di rape : gialle, bianche e rosa
  • un piccolo cavolo rapa
  • una piccola radice di daikon
  • una barbabietola rossa
  • un mazzo di ravanelli
  • una zucchina ben soda
  • 2 cucchiaini di mostarda di Digione dolce
  • un cucchiaio scarso di miele liquido
  • succo di 1/2 arancia e di 1/2 limone
  • un ciuffetto di cerfoglio
  • olio evo, sale e pepe

Spellare tutte le rape e le barbabietole, eliminare le foglie dei ravanelli, mondare le zucchine.

Mettere nel bicchiere del frullatore ad immersione la mostarda, il succo degli agrumi, sale, miele, cerfoglio spezzettato, olio e una buona macinata di pepe, frullare per alcuni minuti per ottenere una emulsione.

Prendere quattro piatti da antipasto, mettere a specchio sul fondo di ciascuno un po’ di emulsione.

Affettare sottilissimo con la mandolina il cavolo rapa e disporlo su ciascun piatto a coprire il fondo, poi versare alcune gocce di emulsione a condimento, quindi affettare allo stesso modo le rape, il daikon e la barbabietola e disporre sui piatti le rondelle per ottenere strati di colore differente, condire ogni strato con gocce di emulsione. Affettare la zucchina, disporla per ultima sopra le rape, condire e infine ricoprire con rondelline di ravanelli e con quel che resta dell’emulsione.

Se ne avete a disposizione, decorate i piatti con petali di calendula e fiori di rosmarino.

Tortino di zucchine alla siciliana

dalle ricette degli amici…


 IMG_5978Ricetta siciliana di Anna, riveduta e corretta per noi intolleranti!
Non ho eliminato il parmigiano dalla ricetta originale poiché, come assicurano i produttori, non contiene lattosio.

Controllare per credere!

http://www.parmigianoreggiano.it

Ingredienti per una teglia media

  • 1 kg circa di zucchine
  • olio, sale, pepe
  • pangrattato di mais
  • parmigiano stagionato 36 mesi

Dopo averle mondate, tagliare le zucchine per il lungo, a fette sottili.
Preparare due piatti : uno con olio, sale e pepe; l’altro con parmigiano e pangrattato di mais.
Bagnare le fette di zucchina nell’olio aromatizzato, una per volta, passarle poi nel pangrattato.
Disporle a strati in una teglia, infornare a forno già caldo per una ventina di minuti.

Gallette di riso alla crema di zucchine

  dalla cucina di Patrizia…


IMG_5648

Ingredienti per 4 persone

  • 4 gallette di riso grandi, oppure 8 gallette mignon
  • 4 zucchine
  • capperi e cetriolini a piacere
  • sale, peperoncino

Passare brevemente al grill o nel tostapane le gallette di riso.

Le zucchine, lessate al dente, sono frullate con un po’ di capperi, cetriolini sottaceto, peperoncino.
Ricoprire abbondantemente le gallette con la salsa, senza spalmarla.

Per un picnic, tostate le gallette a casa e portate con voi la salsa in un contenitore ermetico.