Buon 2017 col calendario dei Ghiottoni!

Anche quest’anno Claudia ha creato per noi un bellissimo calendario!

 cover

Ed eccoci lì rappresentate dai miei disegnini…

da sinistra in alto : Auretta, Maria Vittoria, Paola, Patrizia…

a destra : logo per le ricette degli amici, e poi Loredana, Anna, Nives!

Continuate a seguirci sul blog e sulla pagina Fb “Ghiottoni intolleranti”

https://www.facebook.com/Ghiottoni-intolleranti-1704851836506961/

Sformatino di riso con insalata tiepida di pollo e verdure

IMG_5114Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di riso per risotti
  • 2 scalogni
  • olio d’oliva e.v.
  • vino bianco
  • brodo vegetale
  • 4 fettine di pollo
  • 2 carote
  • un vasetto di mais
  • un vasetto di piselli
  • uvetta
  • maionese di riso
  • olive verdi
  • prezzemolo

Preparare un risotto neutro con del brodo vegetale, dopo averlo insaporito ad inizio cottura in olio e scalogno e sfumato con vino bianco.

Disporlo in pirottini oliati, pressando un po’.

Attorno al timballino, sformato al centro del piatto, sistemare un mix composto da: pollo lessato e tagliato a filetti, una julienne di carota, del mais in scatola, piselli lessati, uvetta rinvenuta in acqua tiepida, olive verdi a rondelle. Condire con un filo d’olio d’oliva, prezzemolo tritato, un po’ di maionese ( se piace).

Guarnire il piatto con foglie intere di prezzemolo.

Polenta con funghi e luganega

IMG_5642In Veneto si chiama “ luganega”  la salsiccia  che altrove viene chiamata luganiga o lucanica.

 Ingredienti per 6 persone

  • 500 g di farina di mais bramata
  • 500 g di funghi chiodini
  • 50 g di funghi porcini secchi
  • scalogno, aglio
  • olio d’oliva e.v.
  • 1 metro e mezzo di luganega

Preparare la  polenta  con farina di mais bramata, tenendola morbida.

Cuocere i funghi in padella (sono preferibili i porcini, anche secchi, oppure i chiodini) con scalogno e aglio tritati finemente e olio d’oliva. Sulla piastra arrostire la luganega e tagliarne metà a fettine.

Quando la polenta è cotta, versarne uno strato in una teglia da forno bagnata, aggiungere i funghi e la luganega, continuare con la polenta. Sulla superficie disporre il resto della salsiccia intera affondandola un po’.

Passare in forno a 250° per una ventina di minuti, per fare la crostina dorata.

Lasciar intiepidire mezz’ora e portare in tavola la teglia .

 

Pasta corta al sugo finto con lenticchie

IMG_4975Lo scorso inverno vi ho proposto il sugo finto come condimento per la polenta.

(In Toscana, quello che altrove si chiama ragù viene detto sugo di carne. La sua versione povera, senza carne, si chiama sugo finto. Si prepara infatti con un battuto di carota, cipolla, sedano e prezzemolo, che simula la carne macinata)

Oggi, raccogliendo un suggerimento di Patrizia, ve ne propongo una versione più ricca , con l’aggiunta delle lenticchie, per condire la pasta.

Secondo Patrizia infatti le lenticchie vanno unite alle altre verdure, così il sugo diventa molto più simile al ragù di carne sia per l’apporto proteico sia per l’aspetto granuloso e marroncino.

Provatelo, è un piatto unico saporitissimo!

 Ingredienti per 6 persone

  • una cipolla, un paio di carote, una costa di sedano, un ciuffo di prezzemolo
  • 2 barattoli di pelati
  • olio d’oliva e.v.
  • sale
  • 250 gr di lenticchie
  • aglio, salvia, alloro
  • 450 g di pasta corta di mais

Dopo aver stufato il battuto con olio d’oliva, aggiungendo un po’ d’acqua, si mettono i pelati di pomodoro e si cuoce dolcemente fino a ottenere un sugo denso e abbondante.

Intanto avrete messo al fuoco le lenticchie in acqua fredda in una pentola di coccio, con uno spicchio d’aglio, un paio di foglie di salvia, una foglia d’alloro. Calcolate 40’ circa ( dipende dalle diverse qualità, leggete i tempi  sulla confezione) dall’inizio della bollitura, quindi mettete il sale. Condite con olio d’oliva.

Aggiungete le lenticchie al sugo, mescolando con cura, aggiustate di sale e pepe, e conditevi la pasta che avrete tenuto al dente.

Alberelli di castagne al cioccolato

img_9944 Ingredienti

  • 120 g di farina di castagne
  • 40 g di farina di riso
  • 60 g di zucchero di canna fine
  • 65 g di margarina vegetale ammorbidita
  • 60 g di cioccolato fondente tritato
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci  (cremortartaro)
  • una presa di sale fino
  • zuccherini colorati per decorare

Mescolare le due farine col lievito e setacciare sulla spianatoia, fare la “fontana” e mettere al centro tutti gli altri ingredienti, impastare fino ad ottenere un impasto morbido; se appiccica le mani aggiungere poca farina di castagne, quindi trasferire in un contenitore coperto e far riposare in frigorifero per 30 minuti.

Riprendere l’impasto, stendere in una sfoglia di circa 4 mm di spessore, spolverare di zuccherini colorati per simulare le decorazioni dell’albero di Natale, premere leggermente per fare aderire all’impasto e tagliare con stampini a forma di abete.

Disporre su una placca da forno leggermente unta e cuocere in forno preriscaldato a 170° per 10-12 minuti. Staccare solo una volta intiepiditi per permettere che, raffreddando, induriscano.